Come aprire un negozio di abbigliamento: ecco cosa ti serve sapere

2018-07-06T15:40:14+00:0012 giugno 2018|

Oltre ai costi e alle pratiche burocratiche da sbrigare, prima di aprire un negozio di abbigliamento è importante focalizzarsi sui clienti che si vorrebbero raggiungere e delineare un piano chiaro per farsi conoscere.

Ecco qualche consiglio pratico per partire con il piede giusto:

 

1. Il cliente

Per prima cosa, è importante definire la tipologia di cliente che stai cercando per il tuo nuovo negozio.

Uomo, donna, bambino? Sofisticato ed elegante oppure casual e pratico? Quanto budget è solito investire nel vestiario? Ha bisogno di un approccio più consulenziale all’acquisto o preferisce scegliere da solo?

Prendi carta e penna per segnare tutte le domande che ti vengono in mente mentre pensi al tuo target ideale.

Le risposte ti aiuteranno a tracciare i prossimi passi da percorrere.

 

2. Dove aprire il negozio

Nello scegliere la zona dove aprire la tua attività non dovrai pensare soltanto a dove si trova la concorrenza. L’aspetto più importante da valutare è: dove si trovano i tuoi potenziali clienti?

Il tuo negozio dovrebbe aprire in una zona che già frequentano, vicina ad altri luoghi di ritrovo (bar, supermercati, altri negozi, ecc…) e, se possibile,  ad un ampio parcheggio.

 

3. La scelta dei fornitori

Il fornitore ideale dovrebbe proporti le proprie collezioni con molto anticipo (per esempio in inverno dovrebbe già far visionare i campionari estivi) e supportarti in ogni fase dell’acquisto.

Inoltre, prima di prendere una decisione, dovresti leggere attentamente le condizioni di vendita.

C’è la possibilità di restituire l’invenduto?

Qual’è il margine di profitto?

Il rifornimento è rapido? Ed i tempi di consegna?

Nel prossimo articolo del blog approfondiremo proprio questo tema, quindi continua a seguirci per altri consigli sulla scelta del fornitore.

 

4. L’inaugurazione

L’inaugurazione è l’occasione perfetta per attrarre più persone possibile ed iniziare a farti conoscere: attingi a tutti i tuoi contatti, sia personali che professionali (amici, parenti, compagni di studi, insegnanti, ecc…), ed assicurati anche di invitare le autorità locali (sindaco, assessori, ecc…).

Quel giorno l’immagine e l’allestimento del tuo negozio dovranno essere impeccabili per cui organizza l’evento con largo anticipo, coinvolgendo tutto il tuo team per non lasciare nulla al caso, neppure gli imprevisti.

Poni particolare attenzione alla preparazione del rinfresco e alla scelta dell’omaggio da regalare ai tuoi ospiti: sono due degli aspetti per i quali questa giornata verrà ricordata – e giudicata – maggiormente.

 

5. Conquistare e fidelizzare il cliente  

Fidelity card, coupon e buoni sconto sono una buona idea per invogliare le persone a partecipare alla tua inaugurazione.

Questa strategia marketing, unita ad un’ottima presentazione della tua attività e ad un’accurata ed oculata selezione dei prodotti da proporre, può davvero diventare il primo step per instaurare un rapporto di fiducia con il visitatore.  

La giornata inaugurale dovrebbe lasciarti con molte nuove relazioni da coltivare per raccogliere, pian piano, nuovi clienti.

In realtà, per un negoziante, questo processo non finisce mai: anche i clienti acquisiti vanno coltivati, affinché possano continuare a generare profitto e rapporti di valore nel tempo.

Seguici su Facebook per altri spunti ed idee su come gestire il tuo negozio, dall’organizzazione degli ambienti alle foto da pubblicare sui social.